15 dicembre 2015 intervista a CHELO TOMASIN - PRIMAVERA

In attesa di ricominciare l'attività agonistica nel 2016, la Primavera del San Bernardo Luserna affronta gli ultimi allenamenti dell'anno. L'allenatrice delle nostre giovani Chelo Tomasin ci aiuta a tracciare un primo bilancio di questa parte di stagione 20151215primaveraridadopo gli appuntamenti nella manifestazione di calcio in rosa dell'8 dicembre e dell'allenamento sostenuto con Rita Guarino e i futuri tecnici al corso allenatori Uefa B e Uefa C.

«è stata una bella esperienza, sia per le ragazze che per me. Ci hanno fatto un sacco di complimenti, e le ragazze si sono dimostrate tecnicamente valide. I futuri tecnici Uefa B non si aspettavano una preparazione così alta, e Rita (Guarino, ndr) voleva dimostrare proprio che il livello si sta alzando e con solo 4-5 esercizi hanno dimostrato che sanno ascoltare le indicazioni, giocare con entrambi i piedi, e che quando vogliono hanno un livello e una capacità di attenzione altissimi. Parlando poi ancora con 20151215primaveraridcRita, ci ha confermato che il gruppo è buono e c'è molto materiale su cui lavorare, anche se per raggiungere un livello da Nazionale c'è da lavorare ancora moltissimo»

E la differenza si è vista ad esempio nella Manifestazione di calcio femminile che il San Bernardo Luserna ha organizzato l'8 dicembre scorso, quando la Primavera ha affrontato le ragazze dell'Inter, mediamente un paio di anni più grandi, ma molto più avvezze a ritmi alti.

«Lo scalino di differenza è tecnico, non tattico – prosegue l'allenatrice -. Squadre come l'Inter viaggiano due secondi di testa più avanti: non di gamba, perché le nostre giocano e corrono fino alla fine, 20151215primaveraridma la velocità di ragionamento è differente, loro pensano e giocano, mentre noi invece non riusciamo ancora a farlo sempre. Purtroppo regioni come Veneto e Lombardia ci sono ancora davanti».

Ora però alle giovani Primavera aspetta una lunga pausa fino al 14 di febbraio, che sarà colmata, oltre che dalle Festività, da allenamenti e partite amichevoli contro altre Primavera.

«Sarà una preparazione strana, perché tutti i venerdì li salteremo fino all'anno nuovo, mentre dopo l'Epifania20151215primaveraridb ricominceremo con tre allenamenti, anche per non andare a mettere troppa pressione insieme agli impegni scolastici, cercando comunque di prepararci al meglio e cercando di organizzare una partita di alto livello con una squadra come il Brescia».

UFFICIO STAMPA